Contenuto principale

One Health Un approccio sistemico per la salute di piante, animali e uomo

DIMENSIONE TESTO

Un’indagine sulla salute degli organismi viventi. Questo è quanto andato in scena sabato 13 gennaio 2018, dalle ore 11 alle ore 12.30, nell’aula Magna del Liceo Scientifico. Una conferenza alla quale erano invitate tutte le classi del quarto e del quinto anno del liceo.

 

L’incontro è stato tenuto dalla professoressa Maria Lodovica Gullino, docente presso l’Università di Torino, ed è stato suddiviso in due momenti: una prima parte, di circa un’ora, impostata come una lezione sulle biotecnologie e, in generale sul lavoro svolto da Agroinnova, e una seconda parte, nella mezzora restante, durante la quale la docente ha offerto alcuni consigli agli studenti sulla miglior modalità per affrontare la vita universitaria e non, per quanto riguarda le scelte da fare e la convenienza dell’una piuttosto che dell’altra.
Nella prima parte di conferenza, centro della spiegazione è stata la salute delle piante in relazione a quella dell’uomo. Una breve seppur efficace spiegazione dei compiti svolti dal centro Agroinnova, con riferimento alle facoltà universitarie di biotecnologie, in particolare ai settori agroalimentare e agroambientale, ha introdotto un discorso più ampio che ha visto protagoniste la ricerca e le innovazioni che il centro sta cercando di portare nel settore delle biotecnologie. Agroinnova è un importante punto di riferimento per ricercatori di tutto il mondo, fondamentale, quindi, una sua conoscenza.
Nella seconda parte di conferenza, la professoressa ha voluto aiutare gli studenti presenti suggerendo loro un metodo per la scelta degli studi da affrontare nel post-liceo, con il consiglio di puntare ad affrontare argomenti che piacciano, senza pensare troppo agli sbocchi lavorativi cui possono portare. Inoltre, ha mostrato come, in campo biotecnologico e non solo, le possibilità di lavoro in Piemonte e, soprattutto, nella nostra provincia, siano molte. Altri inviti rivolti ai ragazzi sono stati quello di concentrarsi sullo studio della lingua inglese, elemento fondamentale per la società di cui facciamo parte, e quello di approfittare di eventuali viaggi formativi all’estero o esperienze lavorative in altri paesi del mondo. Ha poi fornito numerosi altri suggerimenti, che hanno sicuramente arricchito o confermato il bagaglio di informazioni degli studenti del quarto e del quinto anno, che si apprestano a compiere la scelta.
Davide Miolano
4^B
Liceo Bodoni - Saluzzo