Contenuto principale

LA STRADA È COME UNA GIUNGLA

DIMENSIONE TESTO


Siamo due studentesse, Manuela ed Elisa, del Liceo Scientifico ad Ordinamento "G.B. Bodoni "di Saluzzo e venerdì 3 maggio abbiamo partecipato assieme a tutte le classi  seconde ad un incontro sul "saper leggere le situazioni in strada", tenuto dai docenti Massimiliano Cimato e Flavio Parussa.

Siamo consapevoli del fatto che alla nostra età si inizia a diventare più indipendenti, ed è bene saper riconoscere le più diverse e svariate situazioni che possiamo incontrare.
Quando si è in strada è come essere in una giungla, dove improvvisamente può capitare qualcosa di inaspettato. Bisogna quindi essere capaci di comportarsi in base alla situazione, riconoscendo i pericoli ed agendo di conseguenza.
Il senso più utilizzato alla guida è sicuramente la vista, la quale ha un ruolo fondamentale per valutare gli spazi e gli ambienti, come nel comune caso di un incrocio o di un sorpasso. La sola vista però a volte non è sufficiente, perché è necessario essere sempre attenti e pronti a reagire in qualsiasi momento, come nel comunissimo caso di un attraversamento pedonale inaspettato.
Al di là dell'attenzione, è assolutamente vietato mettersi al volante se si è bevuto qualche bicchierino di troppo o se non si è nelle corrette condizioni psico-fisiche, perché si potrebbe causare un incidente anche mortale. Bisogna sempre essere concentrati sulla guida, lontano da distrazioni quali telefonini, etc... poiché bastano pochi attimi a far succedere il peggio.
La visione di un video che simulava un incidente dalle molte criticità durante l'incontro ci ha messo a conoscenza di come durante la nostra età si tendano a sottovalutare le situazioni di pericolo. Non si possono prevedere i comportamenti altrui, ma rispettando il Codice della Strada, si può iniziare a fare molto.
Manuela Ribodino e Elisa Agasso
2^B
Liceo Bodoni - Saluzzo