Contenuto principale

FOLLOW THE MONEY

DIMENSIONE TESTO


IL Liceo Classico e Scientifico G. B. Bodoni di Saluzzo ha partecipato al concorso indetto dal MIUR, dalla Fondazione Falcone e da Libera (associazione culturale contro le mafie), dal titolo :"Palermo chiama Italia, da Giovanni Falcone alla convenzione ONU di Palermo contro la criminalità organizzata transnazionale". Si tratta di un'importante iniziativa per sensibilizzare la popolazione a livello culturale e sociale verso temi e problemi legati all'espansione mafiosa in Italia e all'estero.

 

Il sacrificio di G. Falcone, di P. Borsellino e degli uomini e donne delle loro scorte brutalmente assassinati nei cruenti attentati del 1992 di Capaci e di Via d'Amelio, non è stato vano. Importanti risultati sono stati raggiunti in questi anni, dove le Forze dell'Ordine hanno arrestato i più importanti capi clan e debellato la ragnatela omertosa che li circondava. Un'attenta sensibilizzazione delle nuove generazioni in ambito scolastico ha portato ad una forte riduzione e ridimensionamento del fenomeno mafia. Inoltre, la collaborazione e sinergia tra i 182 Stati che hanno aderito nel 2018 al trattato di Vienna ha permesso di scoprire i flussi di denaro frutto degli affari sporchi dei clan camorristici che veniva riciclato in tutto il mondo, dando un duro colpo al sistema dell'illegalità.
Tutto questo è stato oggetto di disegni, testi e filmati da parte delle scuole ed istituti che hanno partecipato al concorso. Alla presenza delle maggiori cariche dell'Arma dei Carabinieri, del Prefetto di Torino e dei presidenti delle varie associazioni il 23 maggio presso presso il Cinema Massimo di via Verdi a Torino, è stata assegnata una targa e un premio in denaro anche al Liceo Bodoni, grazie a un elaborato grafico realizzato dall'alunna Manuela Ribodino frequentante la classe 2^B del liceo scientifico ad ordinamento.

DR
Ufficio Stampa
Liceo Bodoni - Saluzzo